L’A.O.R.N. “San Pio” di Benevento, guidata dal Direttore Generale, Dott. Mario Nicola Vittorio Ferrante, aderendo alla campagna nazionale di sensibilizzazione sulla dermatite atopica nell’adulto «Dalla parte della tua pelle», giovedì 7 novembre apre le porte ai pazienti affetti da questa patologia per visite dermatologiche gratuite e consulti presso la U.O.C. di Dermatologia del Presidio Ospedaliero “G. Rummo” del capoluogo sannita, diretta dal Dott. Francesco Cusano.

Per usufruire di questa possibilità, per ovvie ragioni organizzative, è necessario prenotarsi telefonando dalle ore 9,00 alle ore 15,00 al numero 3457686815.

La Campagna «Dalla parte della tua pelle» è promossa dalla SIDeMaST – “Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse”, col patrocinio della ADOI – “Associazione Dermatologi – Venereologi Ospedalieri Italiani e della Sanità Pubblica” e della ANDEA – “Associazione Nazionale Dermatite Atopica”, e realizzata grazie al contributo incondizionato di Sanofi Genzyme.

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica non contagiosa, che si caratterizza per prurito intenso e costante, forte secchezza della cute, comparsa di rossore diffuso e vescicole su diverse aree del corpo.

La patologia, scatenata, oltre che dalla predisposizione genetica, da fattori ambientali, allergeni alimentari o da contatto, ha un forte impatto sulla qualità della vita dei pazienti. Colpisce tra il 10 ed il 20% in età pediatrica e circa il 4,9% in età adulta. In Italia, purtroppo, si registra un’alta incidenza negli adulti, pari a più dell’8%.

In età adulta interessa principalmente mani e piedi, pieghe dei gomiti e delle ginocchia, polsi e caviglie, collo, viso e torace.

Il decorso è cronico e recidivante, con alternanza di periodi di remissione parziale e periodi di peggioramento.

Esiste una quota significativa di adulti con forme gravi e persistenti, che spesso si associano ad altre manifestazioni come asma, rinocongiuntivite allergica, rino-sinusite con polipi nasali ed allergie alimentari.

Grazie alla ricerca sono stati individuati i meccanismi attraverso cui la malattia si sviluppa e sono state messe a punto terapie innovative.

La possibilità di utilizzare farmaci di nuova generazione consente di fare una terapia personalizzata per ogni paziente e soprattutto grazie agli anticorpi monoclonali si riescono a guarire anche le forme più gravi e più resistenti alle terapie precedenti.