La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti presso un centro commerciale lungo la strada Statale Appia, in quanto era scattato l’allarme ad una gioielleria, sita all’interno. Per la seconda volta, a distanza di circa un mese dal colpo fallito il 15 febbraio scorso, i malviventi,  con lo stesso espediente dell’altra volta, avevano ostruito il passaggio del parcheggio esterno del complesso commerciale incendiando dei pezzi di legno per impedire l’intervento di qualsiasi forza dell’ordine.

Dopo aver predisposto il piano di posti di controlli e di blocco, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile ispezionava una strada secondaria a poche centinaia di metri dall’esercizio commerciale, dove individuava un’auto li parcheggiata, sulla quale, successivamente, intorno alle ore 5,  sopraggiungevano 3 persone a bordo di altro veicolo che tentavano di salirvi. A quel punto i militari decidevano di intervenire e i tre sospetti accortisi della presenza dei carabinieri, lasciavano l’auto, tentando di dileguarsi scappando nelle campagne circostanti. Due dei tre fuggitivi, dopo una breve colluttazione con il personale dell’Arma venivano bloccati anche con l’aiuto di altro militare, nel frattempo intervenuto in ausilio ai suoi colleghi.

Pertanto, i due malviventi di nazionalità rumena, un 28enne ed un 20enne, entrambi domiciliati ad Aversa, con precedenti specifici, venivano condotti presso la Caserma di questo Comando Provinciale, ove, dopo essere stati sentiti con le garanzie di legge, sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di tentato furto aggravato, incendio e resistenza a P.U.. I militari, inoltre, nei pressi del luogo del delitto hanno rinvenuto anche uno zaino contenente alcuni arnesi atti allo scasso e poco distante anche una grossa mazza del tipo usato dai muratori, materiale che veniva sequestrato.

I due arrestati su disposizione del Sostituto Procuratore di turno sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Benevento a disposizione dell’A.G. procedente.

Sono in corso le indagini dei Carabinieri dello stesso Nucleo Operativo e Radiomobile per riuscire a identificare anche gli altri autori della banda dedita alla commissione di furti ai danni di esercizi commerciali.