Il Benevento batte l’Udinese alla Dacia Arena e brinda al raggiungimento della decima posizione in classifica a +9 sulla zona pericolosa. Ecco le parole dei protagonisti:

Ecco le parole di Gianluca Caprari dopo la vittoria alla Dacia Arena: “Dedico questo gol alla mia compagna che è incinta. Abbiamo capito come funziona la serie A e quindi dedico il gol anche alla squadra. Oggi è capitato più volte di andare al tiro, perché ho trovato più spazio. Sto crescendo e sono venuto a Benevento per giocare con continuità..quest’anno sento la fiducia dell’allenatore della squadra e per questo sono contento. Ho parlato con molti giocatori di Benevento tra cui Sau, e mi hanno sempre parlato bene. Non ci ho pensato un secondo quando mi è stata fatta la proposta, anche perché ho trovato la continuità che non ho avuto altrove. Abbiamo pochi giorni prima della prossima partita, dobbiamo iniziare il nuovo anno come l’abbiamo finito.”

Ecco le parole di Gaetano Letizia dopo Udinese-Benevento: “Il gol l’ho dedicato alla compagna di mio fratello che è in dolce attesa. Ci ho provato e mi è andata bene, sul gol. Questi sono insegnamenti di mio fratello che è attaccante e che mi diceva sempre che bisogna tirare in quel modo quando c’è poco spazio Quest’anno ci stiamo levando tante soddisfazioni e meritiamo questa classifica. Abbiamo chiuso un 2020 che calcisticamente parlando è stata tanta roba Non perché è il nostro presidente ma ce ne sono pochi in Italia così; stare sempre tutti insieme, quello che ci siamo detti con lui. Insieme una parola piccola che fa tanto rumore. Quando ci troviamo quasi alla fine bisogna difendere il risultato, anche a 5 facciamo sempre il nostro gioco.  Al di la del gol sono contento per la squadra, abbiamo fatto un ottima partita. Grazie a tutti i tifosi e a tutta la città di Benevento, sperando di rivederli presto allo stadio perché abbiamo bisogno di loro.”

Ecco le parole di Gotti dopo Udinese-Benevento:

“Abbiamo cercato soluzioni individuali, e abbiamo fatto confusione, nel secondo tempo non ho visto questa differenza fisica che invece avevo visto nel primo tempo, ma poi devi far gol. La pausa arriva per rigenerarci e ricaricare le batterie, in 20 giorni avremo 6 partite quindi ci vuole testa basta e andare avanti.”

ECCO LE PAROLE DI PIPPO INZAGHI AL TERMINE DELLA GARA ALLA DACIA ARENA: “Sono felice per Foggia e il Presidente, che mi hanno voluto qui a Benevento dove abbiamo fatto un anno irripetibile, battendo tutti i record della serie B che è un campionato difficilissimo, con primati che rimarranno nella storia. Peccato non avere la nostra gente vicina, perché venire in questi stadi e fare queste prestazioni sono soddisfazioni.La risposta poiù bella è aver perso un trascinatore e un giocatore straordinario come Hetemaj e quasi non accorgersene.Ci sono stati certi risultati che ci potevano far rientrare nella bagarre se non vincevamo e quindi la vittoria vale ancora di più. Adesso testa sulle spalle e rimanere concentrati perché non abbiamo fatto nulla.L’Udinese aveva giocatori come De Pol, Lasagna, Pereira a cui non abbiamo concesso niente mentre quando ripartivamo noi eravamo sempre pericolosi. Oggi faccio i complimenti alla squadra.Hetemaj doveva giocare, ma inutile rischiare un giocatore che non era al 100%, Falque e Maggio dovrebbero rientrare e Caldirola è sulla buona strada, adesso però stacchiamo un po’ perché i ragazzi se lo meritano.Godiamoci questi giocatori, nel mercato la società non si farà trovare impreparata se ci dovesse essere qualche occasione giusta, ma questo gruppo ci ha dato tanto e va salvaguardato.Certe prestazioni danno fiducia e consapevolezza di poterci stare in serie A. Mi sono goduto poco l’affetto dei nostri tifosi allo stadio, ma loro sono stati sempre molto carini con me. Faccio Buon Natale a tutti, abbiamo fatto più di 30 vittorie in un anno, che sarà difficile da ripetere ma noi ci proveremo.”