Controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento con l’ausilio del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Salerno finalizzati a contrastare lo sfruttamento illecito della manodopera in nero e ad accertare la corretta applicazione delle normative sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro.

In particolare, il titolare di un esercizio di ristorazione di questo capoluogo è stato deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per installazione di impianto di video-sorveglianza non preventivamente autorizzato e, allo stesso tempo, gli sono state contestate alcune contravvenzioni amministrative con alcune prescrizioni, relative a:

  • mancata tracciabilità di alcuni prodotti alimentari, circa 120 Kg di alimenti posti sotto sequestro amministrativo;
  • impiego di personale con attestato di formazione al trattamento di cibi e alimenti, scaduto di validità.

Mentre, a Montesarchio, l’Amministratore Unico di un centro per terapie e riabilitazione è stato sanzionato con una contravvenzione amministrativa per l’impiego di un dipendente senza aver comunicato l’inizio del rapporto di lavoro. Contestualmente allo stesso responsabile il personale del NAS ha imposto all’azienda di osservare alcune prescrizioni in materia di sicurezza e igiene sanitaria.