Benevento Calcio 2-Empoli 0: i giallorossi battono meritatamente i toscani con il più classico dei risultati e allungano in classifica


La doppia vendetta (calcistica) a danno degli ex s’è consumata nel giro di quattro giorni, come nei migliori thriller: il Benevento regola due tra le pretendenti più accreditate al salto di categoria – con in panca Baroni e Bucchi… –  e allunga in classifica.
Vittoria netta quella sull’Empoli per 2 a 0, meritata, sicuramente bugiarda nello score finale che, per quanto visto sul campo, avrebbe potuto essere di misura maggiore.
Una serata difficile, non soltanto sul piano climatico. Due gare consecutive in casa, in pochissimi giorni e dopo lo scivolone di Pescara, contro due delle squadre meglio attrezzate e accreditate al salto di categoria (Cremonese e, appunto, Empoli), avrebbero potuto essere rappresentare un pericolo per la tenuta atletica e nervosa della squadra di Pippo Inzaghi. Invece, nel solco della gara disputata con la Cremonese, i giallorossi hanno dato vita ad una prestazione che non lascia alcun dubbio e consolida le ambizioni promozione di una squadra che è sempre più consapevole dei propri notevoli mezzi.
Pronti via, solo il tempo di prendere le misure senza nulla rischiare e il Benevento è passato in vantaggio già al quindicesimo con uno stacco imperioso di Tuia su calcio d’angolo battuto da Olli Kragl: 1-0.
Ti aspetti l’Empoli che comunque prova a fare la partita ma il Benevento è sempre lì, pronto a graffiare in ripartenza. E, dopo la rete sfiorata da Tello (palla sul palo esterno), è arrivato il raddoppio: troppo spazio centralmente per Kragl che, senza pensarci troppo, ha lasciato partire una rasoiata che non ha dato scampo al pipelet ospite Brignoli. 2-0 e Benevento padrone della gara.
Seconda frazione di gioco e poco nulla è cambiato: il Benevento sempre in agguato, in campo con inalterata rabbia agonistica: peccato per le occasioni sciupate (troppe!) prima con Sau, ma grida ancora vendetta quella sciupata da Massimo Coda, poco freddo nel volerla chiudere definitivamente.
Ma l’Empoli, salvo un paio di occasioni che non hanno mai spaventato Montipò, poco o nulla ha prodotto negli ultimi venti metri, grazie anche alla linea Maginot eretta da Caldirola e compagni che, grazie anche all’inserimento di Antei si sono schierati a cinque chiudendo ogni possibile varco agli avanti empolesi.
Gara di sostanza, senza fronzoli per Maggio e compagni: una voglia assoluta di conseguire il risultato e gruppo granitico. Il risultato, netto, non fa una piega e il Benevento veleggia ancora in cima alla classifica, in attesa del prossimo derby di Castellammare di Stabia.
Il tabellino:

BENEVENTO CALCIO (4-4-2): Montipò; Letizia, Caldirola, Tuia, Maggio; Tello (Antei), Viola, Schiattarella (Hetemaj), Kragl; Sau (Insigne), Coda. A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Pastina, Improta, Gyamfi, Di Serio, Vokic. All.: Filippo Inzaghi

Empoli (4-3-1-2): Brignoli, Balkovec, Maietta, Romagnoli, Gazzola (Veseli); Bandinelli (Merola), Stulac (Ricci), Frattesi; Laribi, Dezi; Mancuso. A disp.: Perucchini, Provedel, Nikolaou, Bajrami, Anteonelli, Fantacci, Piscopo, Pirrello. All.: Cristian Bucchi
Arbitro: sig. Davide Ghersini di Genova.
Assistenti: sigg. Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Francesco Fiore di Barletta.
IV° Ufficiale: sig. Ivan Robilotta di Sala Consilina.
Marcatori: Tuia al 15° e Kragl al 29° (BN).
Ammoniti: Letizia (BN).
Note: Serata da “tregenda”, con pioggia forte intermittente e vento. Terreno di gioco solo un po’ scivoloso ma che ha tenuto perfettamente. Spettatori 9.222, di cui 1.417 paganti e 7.805 abbonati, ma con molti vuoti sugli spalti considerando le condizioni atmosferiche.

Articolo successivo GRANDE VITTORIA PER LA MIWA CESTISTICA BENEVENTO: BATTUTA POTENZA E PRIMATO IN CLASSIFICA

Articolo precedente CAMPIONATO U.17 - L’ASD CESARE VENTURA FA POKER: 6-2 AL SAN GIORGIO 1926 E VETTA DELLA CLASSIFICA CONSOLIDATA!

Redazione

Autore: Redazione

Notizie correlate

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

digital agencyneikos