Benevento Calcio 2-Crotone 0, giallorossi in emergenza ma spietati, ottengono un’altra fondamentale vittoria


Nei pronostici una gara difficile e così è stato: anzi, difficilissima. Ad affrontare un’avversaria forte come il Crotone di Giovanni Stroppa, poi, tutti gli arruolabili per Inzaghi, e una situazione contingente che ha costretto il tecnico piacentino a cambiare modulo per adattarlo ai disponibili. E, gli undici scelti, hanno risposto presente, con una prestazione che è andata oltre le reali possibilità, per tanti motivi, conquistando tre punti di platino contro una diretta concorrente per il salto di categoria.
Squadra ridisegnata con un inconsueto “albero di natale“: fuori Tuia non al meglio dentro Gyamfi, autore di un’ottima prestazione con rare sbavature.
Centrocampo lento ma efficace nel giropalla e nel rubare il tempo ai cinque rossoblù in mediana. Praticamente annullati il gigante Simy e Messias, costretto a giocare largo per trovare spazi utili.
Pronti via e, dopo appena dieci minuti il Benevento è passato in vantaggio con un calcio di rigore realizzato freddamente da Viola: il fallo, netto, del calabrese Crociata proprio sul fantasista di casa. 1-0 e gara che già poteva mettersi in discesa… ma non è stato così.
Perché i giallorossi hanno sofferto e non poco la superiorità numerica della squadra di Stroppa nella zona nevralgica. Superiorità accentuata dai movimenti compassati, forse troppo, dei tre giallorossi  in quella zona (per caratteristiche fisiche e tecniche dei vari Viola, Schiattarella ed Hetemaj). Ma di rischi concreti la squadra di casa non ne ha corsi, se non su qualche calcio da fermo.
La seconda frazione si è aperta con il Benevento sciupone in contropiede e con uno schieramento più abbottonato per Maggio e compagni. Crotone che ha provato a riversarsi in massa, nell’area difesa da Montipò, ma è stato sempre e solo il Benevento – sciupone come mai – a divorarsi ripetutamente azioni-goal che avrebbero potuto chiudere virtualmente la contesa.
C’è voluta una rasoiata di Improta (entrato da poco) allo scadere, per chiudere definitivamente la contesa sul 2-0, quando già scorrevano i titoli di coda e lo stadio era già un vulcano di emozioni incontenibili.
Vittoria della determinazione, senza dubbio, ma che racconta quanto sia di qualità la rosa a disposizione di Pippo Inzaghi, che in un momento di difficoltà dovuto ad infortuni e squalifiche, è riuscito senza indugi a mettere in campo una squadra combattiva e che ha sofferto poco o nulla le forza della squadra avversaria.
Tra i migliori in campo Gyamfi, AnteiMaggio e Viola. Da penna rossa Coda, che ha sbagliato troppo e il solito e abulico Insigne, sempre più un punto interrogativo nello schieramento giallorosso.
Il tabellino:

BENEVENTO CALCIO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Gyamfi, Antei, Maggio; Viola Schiattarella (Improta), Hetemaj; Sau (Armenteros), Insigne (Tello); Coda.  A disp.: Manfredini, Gori, Del Pinto, Kragl, Basit, Di Serio, Vokic. All.: Filippo Inzaghi

Crotone (3-5-2): Cordaz; Spolli, Gigliotti, Golemic; Mazzotta (Mustacchio), Barberis, Zanellato, Crociata (Vido), Molina (Nalini); Messias, Simy. A disp.: Figliuzzi, Festa, Curado, Cuomo, Bellodi, Gomelt, Rodio, Allan, Rutten. All.: Giovanni Stroppa
Arbitro: sig. Francesco Fourneau di Roma.
Assistenti: sigg. Daniele Marchi di Bologna e Edoardo Raspollini di Livorno.
IV° Ufficiale: sig. Giacomo Camplone di Pescara.
Marcatori: Viola [rig.] 11°; Improta al 94° (BN).
Ammoniti: Montipò, Coda e Tello (BN); Gigliotti e Crociata (Kr).
Note: Pomeriggio freddo e umido. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 10.302, di cui 2.497 paganti e 7.805 abbonati con qualche assente di troppo tra i possessori delle tessere. Circa 300 i tifosi calabresi presenti.

Articolo successivo CIVILTÀ, IDENTITÀ E RELIGIONI DEL MEDITERRANEO… NUOVO TEMA DI RAFFRONTO TRA L’ITALIA E LA TUNISIA

Articolo precedente “BENEVENTO CITTA’ IN FIORE”: il 27 novembre la premiazione dei vincitori della seconda edizione

Redazione

Autore: Redazione

Notizie correlate

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

digital agencyneikos