La quarta edizione della BeneBiennale, la Biennale Internazionale d’Arte contemporanea di Benevento, ha aperto le adesioni e questa volta chiama gli artisti  ad una nuova sfida espressiva ed ossia “Liberare Arte” in quanto si vuole esprimere attraverso l’Arte il valore di Liberazione dell’animo e di energia di cui l’Arte  si fa promotrice.

La manifestazione, ci riferisce il  Presidente Maurizio Caso Panza, ideatore e studioso, vuole trasmette attraverso le opere in concorso la forza positiva dell’Arte, superare in sostanza gli schemi della sola immagine puntando al benessere che l’Artista ne riceve nel realizzare opere e nello spettatore nell’osservarle. Recenti studi medici hanno difatti dimostrato la grande importanza di avere la possibilità di esprimersi attraverso i colori ma anche i benefici che vengono ricevuto da chi osserva poi le opere realizzate. L’intuizione dell’importanza del colore parte già da Leonardo Da Vinci che si rese conto di quanto essi siano un metro di valutazione della salute umana. È anche nel nostro gergo comune esprimersi con ti vedo di umore “nero” oppure sono “rosso” di rabbia e così via in sostanza il colore è fondamentale alla nostra vita.

La manifestazione, la cui direzione artistica è assegnata alla dott.ssa Chiara Massini di Torino, vuole quindi  decifrare attraverso le opere ed esprime in maniera universale le energie che i colori e le opere d’arte trasmetteranno; in tal senzo la dott.ssa Samya Di Donato, consulente ed artiterapeuta, focalizzerà l’importanza dei colori già rappresentati nei numerosi testi scritti sull’argomento proponendo il testo “Coloranima”.

La BeneBiennale sin dalla sua prima edizione mira a seguire strade non solcate da nessuna manifestazione e spesso addirittura sperimentali, perché fare Arte e soprattutto diffonderla richiede la necessità di scoprire e coinvolgere settori nuovi come in questa IVª edizione, appunto dove analizzando le opere si esprime l’energia dell’artista.

Il bando della manifestazione cui si potrà aderire sino a metà aprile è scaricabile dal sito www.benebiennale.com