Il dispositivo attuato nel corso dei servizi messi in atto su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento per fronteggiare il fenomeno dei furti in abitazione nel territorio di competenza del Comando Compagnia Carabinieri di Montesarchio ha visto l’intensificarsi dei controlli su tutte le arterie stradali sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

In tale ottica nella tarda serata di ieri equipaggi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC di Montesarchio e delle Stazioni CC di Sant’Agata de’ Goti e Airola, impegnati in servizi perlustrativi, intervenivano in Bonea a seguito di segnalati tentati furti in abitazioni. Immediatamente veniva messo in atto dispositivo di ricerche e poco dopo i militari intercettavano in Sant’Agata de’ Goti l’autovettura con tre occupanti che, alla vista dei militari, si davano a precipitosa fuga. Inseguiti per svariati chilometri e ormai braccati, i malviventi, giunti nel territorio comunale di Durazzano andavano a collidere contro un muretto e quindi decidevano di abbandonare il veicolo per fuggire a piedi riuscendo a far perdere le proprie tracce nonostante il tentativo dei militari che si erano posti alla loro ricerca a piedi. Il rintraccio degli stessi proseguivano anche con l’ausilio di altre pattuglie inviate sul posto ma dava esito negativo.

Sono in corso accertamenti sul veicolo, una Ford Focus, mentre all’interno venivano rinvenuti uno scaldacollo di colore nero, due cappellini con visiera e arnesi atti allo scasso consistenti in una mazzola di grosse dimensioni, un piede di porco e n. 3 cacciaviti di grosse dimensioni. Il veicolo e quanto rinvenuto venivano sottoposti a sequestro. Sul posto veniva altresì inviato personale specializzato per i rilievi del caso. Sono tuttora in corso indagini tese all’identificazione dei componenti della banda di malviventi.