La quarta giornata dell’Ariano International Film Festival ha dato il benvenuto a un gradito ospite: Giuseppe Manfridi. Il drammaturgo romano sta infatti tenendo un interessante workshop di scrittura, intitolato “Anatomia del colpo di scena” e sviluppato in tre giorni consecutivi presso la Sala Castello. La grande esperienza e la professionalità di Manfridi porteranno i partecipanti a scoprire i meccanismi che si celano dietro una trama.

Nel tardo pomeriggio Luca Capuano, noto al grande pubblico per le sue partecipazioni in prodotti di successo quali Cento Vetrine, Le tre rose di Eva e Il Paradiso delle Signore, ha incontrato il pubblico in Villa Comunale. Tanti i partecipanti e tanta l’emozione di ritrovarsi davanti a uno dei beniamini più amati dello schermo. Nel corso della chiacchierata, ha raccontato aneddoti legati alla realizzazione dei suoi progetti e svelato che gli piacerebbe lavorare con Gabriele Muccino e Ferzan Ozpetek. Positivo e ottimista su ciò che lo attende, invita la gente a vaccinarsi così da gettare le “basi per quello che sarà il futuro dei nostri ragazzi”.

Nella sezione AIFF CULT, il musical The Greatest Showman, diretto da Michael Gracey e interpretato da Hugh Jackman, Zac Efron e Michelle Williams, è stato proiettato all’Auditorium Comunale, chiudendo ufficialmente la giornata di giovedì 29 luglio.

Oggi, venerdì 30 luglio, prosegue il workshop tenuto da Giuseppe Manfridi, in cartellone nella Sala Castello alle ore 9.30. Il celebre autore, che ha debuttato nella narrativa con il romanzo Cronache dal paesaggio nel 2006, presenterà nel tardo pomeriggio il suo nuovo titolo: Anja. La segretaria di Dostoevskij. Edito da La Lepre Edizioni, il libro è stato selezionato per il Premio Strega.

Fuori concorso sarà infine proiettato, presso la Villa Comunale/Viale degli Ippocastani, il film Ultima fermata, di Giambattista Assanti, con Luca Lionello, Claudia Cardinale, Sergio Assisi. Appuntamento alle ore 21.00. Il regista, originario dell’Irpinia, si è spento, a seguito di una lunga malattia, a fine maggio 2021. L’opera, girata proprio in Alta Irpinia e presentata all’AIFF, rappresenta una sorta di testamento artistico immancabile.

*Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Ricordiamo inoltre che é possibile fruire delle opere in concorso e votarle, semplicemente andando sul sito dell’Ariano International Film Festival e creando un account.

Per maggiore chiarezza, è possibile seguire il tutorial (https://www.facebook.com/134703210034932/posts/1808717675966802/) pubblicato sulla pagina Facebook del Festival.