A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Stazione di San Leucio del Sannio, hanno dato esecuzione all’ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, di applicazione della misura cautelare in regime di arresti domiciliari presso struttura sanitaria di tipo residenziale a carico di un 25enne di Apollosa, già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese, perché raggiunto da gravi indizi di colpevolezza in ordine ai delitti di minaccia e estorsione ai danni dei genitori. Dopo l’esecuzione della misura originaria, i militari avevano accertato che lo stesso non si era allontanato dalla casa familiare e aveva altresì posto in essere ulteriori condotte violente nei confronti della madre.

Il G.I.P., condividendo la valutazione prospettata dal P.M., ha ritenuto non più adeguata la misura cautelare originariamente prevista e ne ha disposto l’aggravamento, essendo altre misure cautelari inidonee a tutelare la incolumità delle persone offese.

Al termine degli accertamenti e delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la struttura sanitaria.