L’ANGSA Campania, proseguendo nel suo impegno per una reale inclusione di bambini e ragazzi con disturbo autistico in tutti gli ambienti di vita, ha sottoscritto un Protocollo di Intesa sperimentale con la Caritas Diocesana e il Consorzio Sale della Terra. Si è tenuto, presso la Colonia Elioterapica di Benevento, un Seminario formativo gratuito tenuto dalla dr.ssa Paola Magri della Asl Napoli Nord, massima esperta in Campania e in Italia delle problematiche legate al disturbo dello spettro autistico, avendo vissuto e praticato negli Stati Uniti. Presenti all’incontro gli operatori dei bambini che parteciperanno ed i membri dei quattro campi solari aderenti: Cooperativa Sociale “Bartolo Longo” (Colonia elioterapica) – Cooperativa Sociale “Un passo in più” (Chiostro Chiesa di S. Francesco, I.C. Sant’ Angelo a Sasso, Campo Sportivo Apollosa) – Campo Solare “Sporty” ( Campo Rugby) – Associazione “Hakuna Matata” (Borgo Sociale Roccabascerana). La dr.ssa Magri ha illustrato alcune strategie per la gestione comportamentale, predisponendo le attività quotidiane sulla base delle specifiche esigenze/criticità manifestate dagli operatori, al fine di permettere a questi bambini e ragazzi speciali di giocare e inserirsi in un gruppo di loro coetanei.

L’Angsa Campania, inoltre,  comunica l’avvio, nell’ambito della sua recente partnership con Campania Futura, Ente accreditato dalla Regione Campania, del Corso regionale per “Operatore all’Assistenza educativa ai Disabili” con Specializzazione per lo spettro autistico, che creerà una nuova figura professionale in grado di svolgere mansioni di sostegno e accompagnamento alle attività socio-educative dei diversamente abili, in particolare bambini e ragazzi affetti da disturbi pervasi dello sviluppo. 

A riconoscimento dell’opera anche di advocacy che Angsa Campania effettua, sarà presente il prossimo 14 giugno all’Avio Aero di Pomigliano per un Seminario in teleconferenza con diversi stabilimenti italiani dell’azienda in cui si spiegherà cosa è l’autismo e quali sono le istanze culturali e sociali necessarie per l’inclusione dei soggetti autistici.