Potenziamento degli ambienti di apprendimento, didattica integrativa pomeridiana, sportello “scuola – famiglia – territorio”, eventi di animazione di comunità, formazione per docenti, famiglie, cittadini, amministratori e operatori sociosanitari. Sono solo alcune delle azioni che saranno effettuate nell’ambito di “Edu.Co. Educativi-Comuni /Comuni-Educativi”, un progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il progetto è stato presentato presso l’Istituto Superiore “Enrico Fermi” di Montesarchio, alla presenza di tutti i partners coinvolti. Sono intervenuti Maria Fanzo per la Cooperativa Sociale Nuovi Incontri (soggetto responsabile); Antonio De Mizio, presidente del coordinamento istituzionale Ambito sociale B3 – Capofila Montesarchio; Biagio Simonetti in rappresentanza dell’Università del Sannio, ente valutatore; Maria Grazia Ceglia, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Ilaria Alpi” di Montesarchio; Elisabetta Di Maio, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Sant’Agata 2” di Sant’Agata dei Goti; Giulio De Cunto, dirigente scolastica dell’istituto Superiore “Enrico Fermi” di Montesarchio; Simona Boniello, in rappresentanza della Fondazione Caporaso di Benevento.

Tutti hanno sottolineato l’importanza del progetto, che si articolerà in tre anni e che prevede una combinazione di azioni integrate tra di loro che amplificano, qualificano ed integrano le opportunità educativo-esperienziali e didattiche a favore di minori di età 5-14 anni e delle loro famiglie.

Fondamentale sarà la condivisione delle azioni e dei processi da parte di tutti i partners coinvolti, chiamati a compiere azioni sinergiche finalizzate alla elaborazione e realizzazione condivisa del Patto Educativo d’Ambito e alla implementazione di interventi e politiche innovative.