Nello scenario delle innovazioni farmacologiche e delle tecnologie riabilitative rivolte ai pazienti affetti dalla «Malattia di Parkinson e demenze», l’A.O.R.N. “San Pio” di Benevento, guidata dal Direttore Generale Dott. Mario Nicola Vittorio Ferrante, ha organizzato per il prossimo 22 novembre, presso la sala convegni “Santa Maria delle Grazie” del Presidio Ospedaliero “G. Rummo”, un importante ed articolato evento di aggiornamento clinico-terapeutico-assistenziale sul tema, rivolto ai medici di medicina generale, neurologia, medicina fisica e riabilitazione, geriatria, fisioterapisti ed infermieri.

Il programma spazia su un ampio ventaglio di argomenti legati alla patologia, dalla patogenesi, alla clinica, alla diagnostica strumentale, alla terapia dei disturbi cognitivi nelle malattie extrapiramidali.

Nutrito e qualificatissimo il tavolo dei relatori che, sotto la presidenza del Dott. Michele Feleppa, Direttore della U.O.C. di Neurologia e Stroke Unit del San Pio, si alterneranno alla tribuna.

La prima sessione, incentrata su “Strategie Terapeutiche e Comorbilità”, moderata dal Dott. Michele De Mari, Primario emerito della U.O.C. Neurologia, da Andria e dal Dott. Leonardo Barbarini, Direttore f.f. della U.O.C. Neurologia e Stroke Unit del P.O. “Fazzi” di Lecce, si aprirà con un intervento del Dott. Ivan Molinaro, sul “Ruolo dell’Associazione Parkinson Sannio”, dallo stesso presieduta.

Seguiranno le relazioni del Dott. Antonio Renna, neurologo ambulatoriale presso l’ASL sannita, su “Vecchi e nuovi dopamino-agonisti: come e quando usarli”, e del Dott. Giuseppe Rinaldi, Direttore della Struttura Complessa Neurologia – Stroke Unit del P.O. “Di Venere” di Bari, che parlerà della “Epilessia nella malattia di Parkinson e nelle demenze”.

I lavori proseguiranno con le dissertazioni della Dott.ssa Michela Quarantiello, neurologo libero professionista di Caserta, che tratterà della “Depressione nelle malattie neurovegetative”, e del Dott. Amedeo D’Alessio, della U.O.C. Neurologia con Stroke Unit del “San Pio” di Benevento, che prenderà in esame l’argomento del “Decadimento cognitivo nella malattia di Parkinson”.

A conclusione della prima fase del simposio, la disquisizione del Dott. Michele Feleppa, Direttore della U.O.C. Neurologia con Stroke Unit dell’A.O.R.N. “San Pio” del capoluogo sannita, su “Trombosi atipiche e emoglobinuria parossistica notturna”.

Dopo un breve forum dedicato alla discussione, il Direttore Generale dell’A.O.R.N. “San Pio” di Benevento, Dott. Mario Nicola Vittorio Ferrante, porterà il saluto ai relatori ed ai partecipanti al corso.

Il programma prevede poi una lettura magistrale, cui, seguirà una relazione del Dott. Prof. Pietro Marano, Direttore Raggruppamento Riabilitazione CdC Madonna del Rosario di Catania e Docente di Neuroriabilitazione presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti – Pescara, che affronterà il tema “L-DOPA e Levodopa – Carbidopa gel a confronto nella M. di Parkinson allo stadio YAHR≥3”.

La seconda sessione, imperniata sulle “Strategie riabilitative” e moderata dalla Dott.ssa Luciana Ciannella, consigliere dell’Ordine dei Medici Chirurghi di Benevento, e dal Dott. Gennaro Maio, Responsabile ADI dell’ASL di Benevento, si gioverà delle indicazioni del Dott. Alessandro Ciarimboli, Responsabile Neuroriabilitazione di “Villa Margherita” di Benevento, sulle “Tecniche riabilitative nella M. di Parkinson in fase complicata con blocchi motori e/o freezing della marcia”.

A chiusura, il Dott. Luigi Iacobacci, Responsabile della U.O.C. Assistenza Riabilitativa del Distretto di Benevento, illustrerà la “Organizzazione riabilitazione territoriale per i pazienti affetti da Malattia di Parkinson”.

Seguiranno la discussione finale, la compilazione di un questionario a risposta multipla ed un delizioso light lunch.